Wednesday, April 04, 2007
Sono un caso perso. Peggio di quanto pensassi. Sono completamente andata. Persa.
Attendo qualcosa che non arriverà mai.
E rendermene pian piano conto fa davvero male.
posted by iaia at 12:09 PM |

3 Comments:

At 8:55 PM, Blogger annie&gaia said........
uhm.. mi spiace..

Magari in questa versione non teatrale Godot arriva ;-)

PS. per privato mi permetto di consigliarti il TRIMARCHI.. che è l'unico testo sacro del diritto.. semplice, chiaro.. è decisamente quel che fa al caso tuo se il testo che hai in mano ti sta facendo scervellare..
Consiglio da studentessa ;-)

Annie
 


At 9:15 PM, Blogger Tanzen said........
Ehm... Godot secondo molti non è altri che la Morte... Indi spererei per la nostra Gaia che Godot non arrivi se non tra almeno una dozzina di decine di anni. ;)

Tornando seri, non posso che far suonare delle vuote parole di circostanza e degli incoraggiamenti generici del tipo: "non mollare", "quel che cerchi arriverà" ecc ecc. Parole vuote e di circostanza. Nella maggior parte dei casi lo sono. Ma lo sono quando le si legge con questa convinzione: che siano vacue parole e nulla di più e che la realtà sia una cosa diversa, spesso tendente al peggio.
Se invece ci si pone dinanzi a loro con uno spirito diverso, intriso di voglia di ricominciare, o di andare avanti (che è, alla fine, un perpetuo ricominciare ogni singolo giorno), queste assumono un nuovo senso. Da flebile speranza divengono convinzione. E quando le cose non le si spera e basta, ma si è convinti di queste, inspiegabilmente, le cose vanno meglio.
 


At 10:00 AM, Blogger iaia said........
@Annie: grazie...! Vedrò di dare un'occhiata al Trimarchi. A me avevan detto che il guru del diritto era il Torrente, quindi io, brava scema, ho preso quello. E ci verso su bile e fegato.

@Tanzen: 'Aspettando Godot' è uno dei miei testi preferiti e conosco le varie interpretazioni ;)
Qui esprime proprio la mia attesa incerta verso questa 'cosa' che dovrebbe tornare; ma so che, anche se a volte pare, non accadrà mai. E forse è meglio così... forse in realtà non voglio che torni, anche se un minimo d'aspettativa c'è...
No, non credo di essermi spiegata. Che frana.